Come fare un purè di patate cremoso

376
views

comefareunpurèdipatatecremoso

Il puré di patate è un contorno facile, veloce ed economico, che piace a grandi e piccini. Ma volete scoprire le 10 regole d’oro per un purè perfetto? Non troppo acquoso, non soffice, senza grumi e gustoso? Seguite questi nostri piccoli trucchi, non ve ne pentirete!

Scegliete le patate giuste
Non tutte le patate sono uguali. Esistono infatti 3 categorie di patate: a pasta bianca (ricche di amido), a pasta gialla e novelle o per tutti gli usi. Per ottenere un puré cremoso dovete utilizzare quelle bianche, farinose, dalla polpa compatta. Noi vi consigliamo le Nicola o le Yukon Gold, oppure le Russet Burbank, le Majestic o le Kennebec.

Tagliate le patate in pezzi della stessa misura e forma
Per ottenere un puré perfettamente cremoso dovete cercare di tagliare le patate in pezzi uguali. Questo viene fatto per evitare la formazione di quei fastidiosissimi grumi nel momento in cui le schiacciate.

Aggiungete sapori e spezie
Arricchite il puré con aromi ed erbe aromatiche che ne esaltino il sapore. Timo, salvia, noce moscata, pepe ed erba cipollina, a seconda della stagione, renderanno il vostro puré golosissimo.

Incorporate il burro
Il burro va incorporato freddo di frigorifero. Per evitare che i grassi del burro si separino, rendendo così il puré liquido, dovete aggiungerlo quando il composto è ancora bollente.

Fate asciugare le patate in pentola
Mettete in pentola le patate a pezzi e ricopritele con acqua fredda salata, portate ad ebollizione, abbassate la fiamma e lasciatele sobbollire dolcemente 20-25 minuti. Trascorso il tempo di cottura, scolate le patate e rimettetele nella pentola, senza coperchio. Cuocetele giusto ancora un paio di minuti, a fiamma medio-bassa, e scuotete di tanto in tanto la pentola: questo servirà ad eliminare l’umiditá in eccesso, presente nelle patate. In tal modo, eviterete di avere un puré acquoso.

Vietati i liquidi freddi
Il latte che aggiungete alle patate deve essere bollente. In tal modo le patate lo assorbiranno meglio e prima. Evitate inoltre di mescolare troppo l’impasto: il puré perderebbe la spumositá che lo caratterizza.

Salate l’acqua di cottura delle patate
Salate l’acqua di cottura delle patate, proprio come fareste con la pasta. Una volta schiacciate, assaggiate le patate ed aggiungete altro sale.

Usate uno schiacciapatate
Non volete ottenere un puré colloso? Allora dite addio al robot e al frullatore. Le patate vanno schiacciate esclusivamente con l’apposito schiacciapatate o con una forchetta.

Date al puré un tocco personale
Nel momento in cui servite il vostro purè di patate, potete accompagnarlo con un ricciolo di burro oppure un cucchiaio di scalogno affettato molto sottile e soffritto con un pizzico di erba cipollina. Per un purè ancora più goloso, potete anche aggiungere una generosa grattugiata di formaggio Grana.

Preparate il puré poco prima di servirlo
Se state organizzando un pranzo importante e volete portarvi avanti col lavoro, potete pelare e tagliare le patate anche un giorno prima e poi riporle in frigo in una ciotola, ricoperte d’acqua. Ma ricordate, il purè è molto sensibile alle tempistiche, perciò vi consigliamo di prepararlo poco prima di servirlo.

Avete avanzato delle patate? Perchè non le utilizzate per preparare delle ottime patatine fritte alla paprika (qui) o dei buonissimi gnocchi di patate? Le ricette a base di patate sono davvero tante! (qui)