Pulire una pentola bruciata

472
views

pulireunapentolabruciata

Vi sarà capitato, almeno una volta nella vita, di bruciacchiare il fondo di una pentola, per averla lasciata troppo tempo sul fuoco, oppure perché la cioccolata o il latte vi si sono attaccati. Avrete riportato, dopo alcuni giorni, la pentola ai suoi “antichi splendori”, ma quale e quanta fatica di gomito! Oppure forse avete desistito e buttato via la pentola? Ora non sarà più necessario, seguite questa guida dove vi indicherò i passaggi per disincrostare la vostra pentola bruciacchiata!

Occorrente
acqua
sale grosso
bicarbonato
aceto
detersivo piatti

I metodi per disincrostare le stoviglie sono principalmente due, entrambi sono molto efficaci e vi consentiranno di risparmiare tempo e fatica, senza dover necessariamente utilizzare prodotti chimici o spugnette abrasive. Per essere sicuri che i metodi descritti funzionino, dovrete intervenire sulla pentola subito, non rimandate dunque al giorno successivo perché potreste complicarvi il lavoro. Non utilizzate spugnette fortemente abrasive, rischiereste di rovinare il fondo inutilmente, i metodi descritti vi consentiranno infatti di rimediare al “guaio” senza rovinare la pentola.

Versate un bel po’ di acqua nella pentola, col fondo bruciacchiato, aggiungete una manciata di sale grosso e una di bicarbonato. Fate bollire il tutto per circa mezz’ora (a seconda della gravità) possibilmente con il coperchio. Trascorso questo tempo, spegnete la fiamma e lasciate tutto così com’è per tutta la notte. L’indomani potrete ammirare il risultato, sarà una vera gioia per voi vedere venir via in un attimo, senza alcuno sforzo, l’orrendo fondo carbonizzato, e la vostra pentola tornare lucida come nuova. Qualora rimangano dei residui di bruciatura potete ripetere il trattamento.

Il secondo sistema consiste nel riempire la pentola con un litro di acqua e nell’aggiungervi poi due cucchiai di bicarbonato, un po’ di detersivo per piatti e un po’ di aceto bianco. Mettete la pentola sul fuoco e fate bollire il tutto per un ventina di minuti. Una volta raffreddatasi l’acqua al suo interno, con una semplice spugnetta, non abrasiva, rimuoverete l’incrostatura bruciacchiata. In fondo non vi sarà sconosciuto il grande potere disincrostante del bicarbonato, del sale e dell’aceto, specie se sottoposti al calore. Per rendere lucida la pentola potrete completare il trattamento con il succo di un limone. Risciacquate il tutto e la vostra pentola è pronta per essere di nuovo utilizzata!