Involtini di salmone alla siciliana

314
views

involtinisicilianasalmone

Gli antipasti costituiscono un buon biglietto da visita per una cena elegante e sfiziosa da proporre ad ospiti esigenti e schizzinosi. E se l’ingrediente principe è il pesce, il risultato sarà eccellente. Infatti, in un menù di pesce, il salmone non può mancare, perché il suo gusto prelibato accende il palato dei degustatori più sopraffini. Pertanto, vi proponiamo oggi un antipasto tipico della tradizione siciliana dove il profumo del mare si unisce alla bontà dei prodotti della terra. Vediamo come preparare gli involtini di salmone alla siciliana!

Ingredienti
2 fettine di salmone fresco
una melanzana piccola
formaggio pecorino (50 gr)
scamorza affumicata (50 gr)
sale e pepe q.b.
pinoli (5 gr)
uvetta (7gr)
alici sotto olio
2 fette di pane bianco
1 spicchio di aglio
prezzemolo
peperoncino
5 cucchiai di latte
2 pomodorini

Per prima cosa, munitevi di due fettine di salmone fresco (ma va bene anche quello che viene venduto al banco frigo). La raccomandazione è che deve essere una fetta sottile, circa 5 mm. Salatelo e disponetelo su un piatto piano. Nel frattempo, mettete in una ciotola le due fette di pane bianco tagliato a cubetti e aggiungete 5 cucchiai di latte. Poi, mondate la melanzana e tagliatela a cubetti, mettendola in una ciotola con acqua e sale, e lasciatela a bagno per 10 minuti. Dopo, in una padella con abbondante olio friggete i cubetti di melanzana fino alla doratura e disponeteli, infine, in una ciotola.

Intanto, in una padella antiaderente, fate rosolare l’aglio tritato insieme al peperoncino tritato e a qualche ciuffo di prezzemolo. Quando l’aglio si sarà dorato, aggiungete 3 alici sotto’olio e i due pomodorini tagliati finemente. Fate rosolare per bene (circa 2 minuti) e poi aggiungete le melanzane, le 2 fette di pane bianco (che si saranno ammorbidite) e mescolate velocemente. Quando il composto sarà compatto, aggiungete la scamorza e il pecorino a cubetti, un po’ di sale e di pepe, pinoli, uvetta e qualche ciuffo di prezzemolo. Mescolate delicatamente e a fuoco dolce, e quando vi accorgete che il formaggio inizia a filare, togliete dal fuoco: è arrivato il momento di riempire le fette di salmone.

Con un cucchiaio prendete il composto e disponetelo sulla fetta di salmone, compattandolo con le mani per evitare la fuoriuscita dai lati. Quindi arrotolate la fetta sul composto in modo da formare un involtino spesso e omogeneo. Più ripieno mettete, più compatto risulterà l’involtino di salmone. Ripetete lo stesso procedimento con l’altra fetta di salmone, avendo sempre cura che il ripieno non fuoriesca lateralmente. Se così fosse, il consiglio è di chiudere i lati con stuzzicadenti.

Una volta preparati gli involtini, disponeteli in una teglia di vetro (ma va bene anche una normale teglia antiaderente) dal fondo imburrato e con un velo di pangrattato (oppure rivestito di carta da forno). Mettete in forno a 190 gradi per circa 15 minuti e abbiate cura di girarli per evitare ogni bruciatura. Il risultato sarà veramente sontuoso!

Consigli
Se non gradite l’uvetta, potete sostituirla con mandorle tostate.

Per preparare un pranzo a base di salmone, ecco a voi il nostro menù completo: come primo trovate la ricetta della pasta al salmone e come secondo dell’ottimo salmone tiepido con avocado e quinoa. Buon appetito!