Qual è l’ora migliore per bere la prima tazza di caffè?

158
views

Qual è l'ora migliore per bere la prima tazza di caffè?

C’è poco da dire, il caffé è un must di noi italiani. Anche voi non riuscite a partire la mattina senza la vostra bella tazza di caffè fumante? Le ricerche hanno già illustrato i numerosi effetti benefici per il corpo e per la mente. Tuttavia, è importante sapere che anche il caffè va preso ad un certo orario! Scopriamo quale. 😉

Steven Miller è un neuropsicologo che ha portato a termine degli studi per dimostrare che in realtà la prima tazza di caffè appena svegli non ha l’efficacia che ci aspettiamo.

Il motivo risiede nel ritmo circadiano e nel cortisolo. I ritmi circadiani controllano le nostre abitudini del sonno e regolano anche il cortisolo, l’ormone dello stress. Non appena ci svegliamo e ci alziamo dal letto, il cortisolo si innesca automaticamente e raggiunge il suo picco massimo tra le 8 e le 9 della mattina.

Prendere una tazza di caffè appena alzati significa quindi incorporare uno stimolante al nostro organismo proprio quando questo ha già raggiunto naturalmente lo stato di allerta. E questo cosa causa? Sgradevoli mal di testa!

Oppure si rischia di ottenere perfino l’effetto contrario: un sovraccarico di cortisolo può essere causa di eccessiva stanchezza ed ansia.

Quindi qual è l’ora esatta per prendere il caffè? Tra le 9:30 e le 11:30 del mattino e tra le 13:30 e le 17:00!

Tutto dipenderà, ovviamente dall’ora in cui vi svegliate. Generalmente si consiglia di bere la prima tazza di caffè dopo un’ora e mezza/due ore dal risveglio.

Appena vi svegliate, provate a fare colazione con un bel succo naturale, uno yogurt o del latte e dei cereali. Dopo due ore potrete gustarvi il vostro caffè.

In tal modo vi sentirete più svegli ed attivi, pronti per affrontare la giornata!

Provare per credere! 😉